OSTEOPATIA E SPORT

OSTEOPATIA E SPORT

A cura di Fabio Migliorini, laureato in scienze motorie ed osteopata D.O.m. ROI, tutor e docente presso la scuola OSCE di Bologna.

Perchè l'osteopatia?

L'osteopatia appartiene alle terapie manuali ed è una branca complementare alla medicina classica.
Essa si avvale di un ragionamento causale e non sintomatico che ricerca le alterazioni funzionali del corpo, soprattutto in ambito vertebrale, cranio-sacrale e viscerale.
I vantaggi che l’osteopatia può portare alla categoria degli sportivi sono diversi:

1 - Prevenzione infortuni

L’intervento è mirato ad un costante riequilibrio biomeccanico dell’atleta, fattore che migliora il gesto atletico.
In particolare negli sport dove il gesto atletico è ripetuto spesso come lo swing nel golf, la bracciata del nuotatore, la schiacciata del pallavolista o il lancio del baseball per fare qualche esempio.
In questa ottica il trattamento osteopatico diventa un importante strumento di prevenzione perché riduce l’instaurarsi di schemi motori scorretti causati da disfunzioni, da traumi precedenti o da uno sbilanciamento delle catene muscolari.
Il corpo dell’atleta viene infatti sottoposto a fatiche e stress continui e per questo richiede un monitoraggio costante per ridurre i rischi di infortuni alle strutture muscolo-scheletriche.

2 - Riduzione tempi di recupero

In questo caso l’osteopata, coadiuvando con le altre figure sanitarie dello staff medico, funge da supporto nei traumi e nei casi di recidiva.
In particolare l’intervento sarà mirato a ridurre gli schemi posturali compensatori aiutando l’atleta nel recupero della funzionalità migliore per non perdere tonicità in modo eccessivo.

3 - Miglioramento performance

Il trattamento dell’atleta sano può essere focalizzato sul miglioramento biomeccanico generale liberando l’atleta da tensioni che, a vari livelli, possono limitarne la prestazione.
Tali tensioni sono un ostacolo per lo sviluppo di forza e potenza, oltre che essere un freno che aumenta il dispendio energetico a discapito della resistenza.
Come influiscono queste tensioni?
Ogni muscolo per esprimere al massimo la sua forza deve avere il proprio nervo “libero” da compressioni o impedimenti lungo il suo percorso. Se quel nervo è invece limitato nella sua decorrenza o al principio dalla vertebra da cui deriva (a sua volta in disfunzione) ecco che non arriva il 100% della forza.
L'atleta a volte non se ne accorge, altre volte si, ma non sa dare una risposta.
E' capitato a tutti di sollevare dei pesi e pensare che con un lato si riesce meglio e con l'altro no. Bene è proprio questo il caso: il nervo del muscolo in questione non riesce ad esprimersi al 100% e quel muscolo avrà meno forza.
Il trattamento osteopatico coadiuva, quindi, al miglioramento della funzione del sistema ottimizzando la risposta neuromuscolare.
Sarebbe opportuno che ogni sportivo facesse dei trattamenti periodici rivolti in questo senso, per poter esprimere il suo potenziale al 100% o comunque al massimo delle capacità del soggetto in quel preciso momento della sua vita.

4 - Preparazione alle gare

L’approccio osteopatico sui diversi sistemi muscolo-scheletrico, cardio-vascolare e soprattutto nervoso autonomo può essere di grande aiuto per ripristinare l’omeostasi corporea attraverso l’asse Ipotalamo-Ipofisi-Surrene (HPA).
Vari studi dimostrano una rimodulazione del SNA (Sistema Nervoso Autonomo) che è in grado di aumentare l’attività della corteccia prefrontale e di conseguenza l’attività vagale grazie alla loro relazione neurobiologica (Dixon et al. 2017; Balzarotti et al.2017).
Tra i vari effetti abbiamo la facilitazione ed il riequilibrio del sistema nervoso autonomo permettendo di migliorare la qualità del riposo notturno, fattore rilevante per arrivare alla gara in ottime condizioni psico-fisiche.

Indicazioni più frequenti in ambito sportivo:

    • Rachide Lombare e Cervicale;
    • Cingolo Scapolo-Omerale (conflitto sub-acromiale);
    • Tendine d’Achille
    • Ginocchio (sindrome femoro-rotulea e della bandelletta ileo-tibiale)
    • Gomito (tendinopatie flessori o estensori)

info e contatti: migliorini.osteopatia@gmail.com

Potresti essere interessato a

About The Author

Nicola Basile
FISIOTERAPISTA specializzato in ambito sportivo, ha collaborato per 10 anni con alcuni tra i più prestigiosi centri medici di Bologna e Torino, oltre a diverse società sportive professionistiche di serie A di calcio, baseball e pallamano.

No Comments

Leave a Reply